Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 

Expo Milano 2015 "Slow Food"

Expo Milano 2015 "Slow Food"
 
Expo Milano 2015 "Slow Food"
 
Expo Milano 2015 "Slow Food"
 
Expo Milano 2015 "Slow Food"
 
Expo Milano 2015 "Slow Food"
 
 
Il progetto

I tre padiglioni sono localizzati in posizione strategica, alla fine del Decumano e all’ombra della collina mediterranea ricoperta da piante di fichi, agrumi e olivi. I tre distinti corpi di fabbrica che compongono, in pianta, un triangolo aperto di circa 3300 m2 a pochi passi da uno degli ingressi principali sono dedicati a: “Exhibition”, “Tasting” e “Theatre” . Gli edifici sono interamente in legno e ricordano le case agricole e le cascine di un tempo. All’interno degli edifici si possono degustare i cibi “Slow food”.
I tre edifici sono modulari in legno e a fine manifestazione le strutture saranno disassemblate, spostate e riutilizzate altrove, a tal proposito Slow Food (www.slowfood.com) ha dichiarato che il destino futuro delle strutture e l’installazione delle stesse sarà definito nel corso dei sei mesi di Expo e sarà annunciato entro il 30 settembre 2015.

La struttura principale è costituta da un telaio a tre cerniere. Questo telaio è composto da travi in legno lamellare di sezione rettangolare, pilastro con sezione composta ad “H” incollata di elementi di legno lamellare, tirante con sezione composta ad “H” incollata di elementi in legno lamellare e catena con sezione rettangolare in legno lamellare. Tutto ciò è collegato mediante bulloni, spinotti e barre filettate. Il telaio appoggia su dei piedini regolabili in altezza.
La copertura è costituita da un pannello composta da pannelli a tre strati a base di legno e listelli in legno massiccio (duolam) incollati tra di loro e fissato mediante viti alla sottostruttura.
Un pannello in legno lamellare, posato in sdraiato, funge come solaio. Questo pannello appoggia su dei listelli in legno massiccio (duolam) avvitati lateralmente alla catena. Inoltre i pannelli del solaio vengono posati senza fissaggio per rendere ispezionabile il sotto.
La rampa d’accesso è costituita dal pannello di solaio sopra descritto che in questo caso appoggia su dei travetti in legno lamellare. Sulle rampe il pannello di solaio è fissato alla sottostruttura mediante viti da legno.
Le pareti sono composte da pannelli a base di legno con 3 strati, avvitati a dei montantini in legno massiccio (duolam) che poi vengono infilati (senza fissaggio) tra dei pilastri in legno lamellare fissati mediante viti ai telai.
La controventatura della struttura è garantita dal pannello di copertura, i telai e i controventi in acciaio di parete. Sono previsti delle staffe in carpenteria metallica per garantire il trasferimento degli carichi orizzontali alla fondazione.

Per i 3 Padiglioni sono stati prodotti in totale 320 m3 di legno lamellare in larice, provenienza Europa centrale, certificato PEFC
- Tempistiche montaggio strutture dei Padiglioni:
o sono stati montati circa 110 m3 di legno alla settimana (telai, copertura, pavimento e pareti), nello specifico:
il primo padiglione “E03 Degustazione” formato da 33 telai e suddivisione interna dei locali, è stato montato in 12 giorni
il secondo “E02 Teatro” formato da 25 telai con suddivisione per servizi, è stato montato in 7 giorni
il terzo “E01 Esposizione” formato da 28 telai, è stato montato in 6 giorni.

General Contractor: Rubner Objektbau
Strutture in legno: Rubner Holzbau

Inaugurazione Padiglioni Slow Food 19.05.2015:
  • Save Biodiversity. Save the Planet. Meeting with Carlo Petrini and Jacques Herzog - Slow Food Expo 2015: http://bit.ly/1IP5ZOO
EXPO MILANO 2015: IL GRUPPO RUBNER PROTAGONISTA DI TRE PROGETTI DI PORTATA INTERNAZIONALE

Potete seguire sul Magazine online il nostro cantiere
Dati tecnici e informazioni
Committente: EXPO 2015 S.p.A.
Architettura: Expo2015S.p.A, Herzog & de Meuron (www.herzogdemeuron.com)
Tempo di costruzione: Marzo 2015 - Aprile 2015
 
COLLABORAZIONI

  • Rubner Objektbau ha commissionato a:
Barozzi S.r.l. la realizzazione delle opere in cartongesso, finitura interna e completamenti scenografici esterni per  "Slow Food"

Grisenti S.r.l. la realizzazione dell'impianto elettrico e la predisposizione degli impianti speciali per "Slow Food"

dott. arch. Paolo Scoglio, titolare dello studio THE NEST, la funzione di Site Management per il cantiere "Slow Food"
  • La progettazione esecutiva di "Slow Food" è stata effettuata da Sering s.r.l.

VIDEO





 
Torna alla lista
 
 
 
 
 
 
© 2017 Rubner Objektbau GmbH | Partita IVA 02223110210 | Impressum | Cookie | Sitemap | D.Lgs.231/2001 | Privacy Vai a top
 
 
Newsletter RUBNER